Seguici anche su:
TROFEO OPTIMIST ITALIA KINDER JOY OF MOVING 2022
TROFEO KINDER JOY OF MOVING - SECONDA GIORNATA DELLA QUARTA TAPPA A MARINA DI RAVENNA

Sorpresa nell’evento della mattina, dedicato alla sostenibilità ambientale, con i biologi marini del Cestha che, assieme ai giovani atleti Optimist, hanno liberato in mare due tartarughe curate nel loro centro.

Marina di Ravenna, 24 luglio 2022 - Una grande seconda giornata a Marina di Ravenna per la quarta tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving: condizioni meteo ideali con vento leggermente più fresco da Nord che ha consentito ben tre prove per tutte le quattro batterie nelle quali è divisa la mega-flotta di 450 giovani velisti, per un totale di 12 prove singole portate a termine dal Comitato presieduto da Domenico Guidotti.

Nelle prime due prove il vento si e’ mantenuto tra 8 e 10 nodi, per poi aumentare a 12-13 nel pomeriggio per il terzo ciclo di regate delle quattro batterie.

Nella Divisione A balza al comando Giuseppe Montesano (Sirena CN Triestino), ieri in terza posizione, grazie a un 4°, un 2° e un 1° posto che valgono lo scarto del 5° ottenuto ieri. Subito dietro a lui un altro triestino, Francesco Tesser (Triestina della Vela) che fa registrare un 1° e un 2° posto, e lo scarto di un 6°. Affollatissimo il terzo gradino del podio provvisorio, occupato da ben quattro atleti a pari merito: Tomaso Picotti (Fraglia della Vela Peschier, 1-2-1), Mattia Di Martino (Società Velica Barcola Grignano, 2-8-7), Alberto Avanzini (Centro Nautico Bardolino, 2-1-4) e Leonardo Grossi (Fraglia Vela Riva, 3-3-2). Prima tra le ragazze Gaia Zinali (CV Antignano, 5-11-1) in settima piazza.

Passando alla Divisione B si conferma al comando Nicola Di Pilla (LNI Pescara) che, dopo i due primi posti di ieri, vince anche la terza prova, scarta un 18° nella quarta e chiude la giornata con un quarto posto. Giorgio Nibbi (CN Sambenedettese, 3-3-1) e Antonino Mortillaro (Vela Club Palermo, 5-2-4) inseguono appaiati in seconda posizione con, a brevissima distanza, Filippo Noto (Società Canottieri Marsala, 8-1-2) in quarta piazza. Chiude la Top 5 Mattia Pancini (CV Ravennate, 4-14-9). Anche qui la prima femmina occupa la settima posizione della classifica provvisoria, si tratta di Chia Davolio Marani (CV Torbole SCSD, 6-17-3).

Questa seconda giornata ha segnato la fine delle qualificazioni, domani infatti si cambia e le ultime regate, con primo segnale di avviso fissato alle ore 12:00, vedranno in acqua la Gold Fleet che assegnerà la vittoria di questa tappa.

La giornata è iniziata con l’attesa cerimonia di liberazione in mare di due tartarughe marine a cura dei giovani biologi marini del Cestha di Marina di Ravenna. La sorpresa è stata proprio questa: era prevista la liberazione di una sola tartaruga, Joy Luna soprannominata da tutti Luna Rossa, ma i biologi del Cestha hanno raddoppiato l’evento rimettendo in acqua anche una seconda tartaruga che ha completato il ciclo di cure presso il centro: Pistacchio.

A posare in mare gli animali, insieme agli operatori del Cestha, anche Marco Gradoni, il giovane velista romano che sull’Optimist ha vinto tre titoli mondiali di seguito, oggi impegnato nella campagna olimpica per Parigi 2024 con la classe 470 insieme ad Alessandra Dubbini. Appena liberate, le due tartarughe si sono inabissate rapidamente, per poi riemergere poco dopo e dirigersi verso una delle piattaforme al largo del porto di Ravenna, ricche di nutrienti per loro.

A riprendere l’eccezionale avvenimento, assai più che simbolico per tutti i giovani velisti in gara, anche una troupe di Rai Sport con Giulio Guazzini. Il tema della salvaguardia dell’ambiente marino è presente quest’anno in tutte le tappe del circuito Optimist Kinder, e trova i piccoli velisti sempre particolarmente sensibili e attivi. In acqua ad accogliere le due tartarughe oltre a una biologa marina del Cestha anche Rita Novelli di Kinder Ferrero.

Photogallery

EUROPEO 2020 PORTOROZ - 20 Ottobre 2020

World Championship 2018 Cyprus - 15 Novembre 2018

Berlin Opti Team Cup 2018 - 22 Novembre 2018